domenica 16 gennaio 2011

Cicatill e Vrucc'l

Ciao a tutti!
Oggi vi posto una ricettina meravigliosamente buona, gustosa e dai ricchi sapori di una volta.
Dovete sapere che ogni e dico ogni volta che ale invita gli amici a mangiare a casa la domanda di routine è: fai i cicatelli? - E già perchè se la pasta possono farla tutti....la pasta fatta in casa la possono fare in pochi...hihihihih!!! o meglio la sanno fare in pochi.....dopotutto è solo questione di tramando di tradizioni e saperi che la mia nonnina e la mia mammina hanno fatto ben attenzione a fare.
Oggi, pertanto, miei cari ospiti mangerecci "virtuali" avrete anche voi il piacere di gustare i miei famosissimi.... (ormai sono leggenda nel quartiere....):

CICATILL E VRUCC'L (traduzione dalla lingua originaria all'italiano: orecchiette alle cime di rapa)



















I cicatelli, meglio conosciuti, nel mondo non pugliese, come orecchiette, sono un tipo di pasta molto leggera, in quanto l'impasto è costituito di sola acqua e farina. Inoltre hanno una corposità molto callosa e resistente (io la adoroooo), si amalgano estremamente bene con i sapori del contorno. Ottimi son tutti i condimenti "sugati", di carne e di pesce, ma la morte loro è decisamente con le cime di rapa (o broccoli).

GLI INGREDIENTI (per 4 persone):
Per la pasta:
- 250 g. di Farina di Semola (anche detta di grano duro)
- 250 g. di Farina Bianca 00
-Acqua Q.B.


Per il condimento:
- Broccoli a volontà

Preparare l'impasto mischiando le 2 farine e l'acqua fino ad una consistenza soda e ben elastica. Avvolgere in un pacco asciutto e pulito e tagliarne un pezzo alla volta. Fare un filoncino con il pezzo di pasta staccato della grossezza di un dito. Tagliare un piccolo pezzettino ala volta e con il coltello strisciare sulla spianatoia il pezzetto di pasta e rigirarlo sul dito, dandogli la tipica forma di orecchietta. Poggiare tutte le orecchiette su un vassoio cosparso di farina fino al termine della pasta.
Mettere l'acqua a bollire e salarla. Al bollore aggiungere le cime di rapa, lavate e tagliate in due per evitare che siano troppo lunghe. Quando sono quasi tenere e l'acqua ha ripreso a bollire aggiungere le orecchiette. Tempo 3 minuti circa (lo vedrete perchè saliranno in superficie...e poi fate la prova assaggio) e potete scolare tutto. Un filo di olio a crudo ed ecco i vostri meravigliosi....CICATILL E VRUCC'L!!!
Alla prossima ricettuzza!!!!

21 commenti:

  1. Io sono pugliese, ma non sapevo che l'altro nome delle orecchiette fosse questo!!!! Grazie per avermi illuminato e comunque ...complimenti vivissimi....kiss kiss Anna

    RispondiElimina
  2. E' uno dei miei piatti preferiti...prova ad arricchirli con dadini di pancetta dolce ripassati in sieme ai Vrucc'l...una bomba!!!!!!!
    buon inizio settimana

    RispondiElimina
  3. che ridere questo nome...non lo conoscevo! La ricetta è sempre fantastica...uno dei miei piatti preferiti. Bellissimo blog. Ti seguo.

    RispondiElimina
  4. Che buone ..che buone ! baci e buona giornata

    RispondiElimina
  5. Mia nonna le faceva semprissimo e ormai aveva raggiunto una perfezione tale che erano sottili e tutte uguali (anche io adoro la consistenza callosa, ma quelle non lo erano). Credo sia la pasta che più di ogni altra abbia mangiato con ogni tipo di condimento...
    Allora se nel quartiere sei famosa... non mi resta che urlare CICATIIIIILLLL per la strada e vedere che porta mi indicano!! :>

    RispondiElimina
  6. *Provare per gustare_Sisisisisisi super te lo assicuro!Grazie!!

    *Kiss kiss anna_Grazie anna sei gentilissima!!Come sai la nostra è la terra dei lunghissimi chilometri e di differenze ce ne sono davvero tante!!!Un salutone!

    *Simo_Da pauraaaaaaaaaaaaaaaaa...grande simo li proverò sicuramente!!!

    *Strawberryblonde_Grazie mille sei davvero gentilissima!!!!

    *Stefania_Grazie grazie e a presto

    *Parentesi_Esatto...anzi tra un po' lo scrivo sul citofono...ahahahahahah!!!!Un bacione!!!

    RispondiElimina
  7. ciao, passavo per invitarti a un gioco di scambio ricette! ti va di partecipare? ti aspetto qui

    http://zasusa.blogspot.com/2010/12/gioco-forum.html

    a presto

    RispondiElimina
  8. Questa è nuova!!!
    I pugliesi non chiamano le orecchiette "orecchiette??"
    eheh e chi l'avrebbe mai detto!!!
    da oggi le voglio chiamare anche io come voi :D
    Questo blog è stupendo tutto, a partire dal titolo che appena h letto mi è venuto un sorriso... davvero un mondo zucchino :D
    Mi aggiung ai tuoi lettori con moltissimo piacere ^_^ ci vedremo spesso ;)

    RispondiElimina
  9. *Erica_ciao erica!!!!Benvenuta nel Mondo Zucchino!!!E' un piacere averti qui!!!Un abbraccione e buoni cicatill pure a te!!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne. Qui trovi tutte le info. Vieni a leggere, grazie!
    http://merendasinoira.wordpress.com/2011/01/24/entro-il-6-febbraio-liberiamoci-del-maiale/
    http://kemikonti.blogspot.com/2011/01/nuovo-post.html

    RispondiElimina
  11. ciao e complimenti hai un bellissimo blog
    e questa ricetta sarà buonissima
    il gusto genuino della pasta deve rendere questo piatto unico
    dovro' decidermi prima o poi a fare la pasta in casa
    ti seguiro' con piacere
    buona giornata katya

    RispondiElimina
  12. *Dolci acque_Grazie katya, è un piacere averti nel mondo zucchino!!! Spero sia tutto di tuo gradimento!!A presto e buona serata!

    RispondiElimina
  13. Ciao! Buona questa ricettina , ma a dire il vero proprio stasera proverò la tua schiacciatina di zucchini!!! Ti farò sapere! :)
    Buona serata

    RispondiElimina
  14. *Luna_Buonaaaaaaaaaaaaaaaaaa....ora che mi ci fai pensare non la faccio da un po'....mi sa che sarà mia domani!!!!Un abbraccione!!!a presto!

    RispondiElimina
  15. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.htm

    RispondiElimina
  16. Ciao,piacere di conoscerti!
    complimenti per il blog,è pieno di ricette interessanti!
    Buona serata,a presto!

    RispondiElimina
  17. *Ramona_Arrivo!!!

    *La pasticciona_Grazie mille e benvenuta nel mondo zucchino!!! Spero di rivederti presto da queste parti!!!

    RispondiElimina
  18. Il nome scientifico a Lucera (FG) è: cicatill e vrucc'l d' rap, meglio conosciuti come "orecchiette con le cime di rapa". Cmq il segreto sono le cime di rapa (aldilà della complessità del generare le orecchiette a mano)... le cime non devono essere assolutamente spigate, altrimenti sono filamentose ed eccessivamente amare. Più siete a nord e più bisogna comprarle piccole. Spero i aver contribuito a migliorare il piatto e la conoscenza della sua storia geografica. Ponziano

    RispondiElimina
  19. *Ponziano_Gentilissimo, ti ringrazio davvero per il contributo scientifico al mio post. Spero di riaverti spesso da queste parti.

    RispondiElimina

Se ti ha colpito qualcosa di Mondo Zucchino, lascia pure un commento, io sarò felice di risponderti!