venerdì 18 dicembre 2009

Pomodori secchi sott'olio_Puglia originals

Ciao a tutti!!
Oggi ho il piacere di pubblicare la vera, originale, tradizionale metodologia per la realizzazione delle conserve di:
POMODORI SECCHI SOTT'OLIO
(così come tramandata di generazione in generazione nelle terre Pugliesi)




Prima di tutto, gli INGREDIENTI:
- Pomodorini secchi (i miei sono i tipici locali Sanmarzano, biologici, piantati e raccolti nelle mie terre, seguiti e curati dal contadino di fiducia, ed infine lavati, asciugati, tagliati a metà e seccati dalla mia mamma, al sole e con il sale, secondo il procedimento originale e tradizionale del posto). Ma voi potete tranquillamente acquistarli, avendo cura di farlo nel periodo nell'anno giusto e con l'attenzione alla provenienza ed alla metodologia di coltivazione (io ve li consiglio biologici).
- Olio
- Aceto
- Acqua
- Aglio
- Prezzemolo
- Peperoncino
- Capperi
- Acciughina
- Uno o più barattoli di vetro con coperchio

Innanzi tutto, mettere in una ciotola un bel po' di liquido composto da metà acqua e metà aceto. Immergervi dentro la quantità di pomodorini secchi desiderata e lasciarli ammolo per un'oretta.



Poi tirare fuori i pomodorini dal liquido e passarli velocemente sotto il getto di acqua corrente (del rubinetto).
Metterli ad asciugare su di uno strofinaccio, un po' distanti tra di loro in modo tale da potersi seccare all'aria diretta.
PS: con la quantità di pomodorini che vedete qui sotto sono venuti fuori 2 barattoli di pomodori secchi sott'olio di piccola misura (vedi foglio in basso*)



Con un altro strofinaccio tamponarli bene bene.
Quando saranno asciutti al tatto possiamo iniziare la stratificazione.
Prendiamo il barattolo e versiamo dentro 1/3 di olio e poi: un po' di prezzemolo, l'aglio tagliato a micro pezzettini, i pezzetti di peperoncino e 2 capperini.



Mettere il primo strato di pomodorini e schiacciarli benissimi dentro l'olio (in modo da eliminare ogni bolla di aria presente.
Poi continuare allo stesso modo fino alla fine del barattolo, e quindi:
Prima: olio + spezie ed annessi
Poi: Pomodorini schiacciati
All'ultimo strato prima di chiudere definitivamente mettere l'acciughetta e poi stringere bene il coperchio.



La cosa più importanteè che all'ultimo strato i pomodori siano COMPLETAMENTE sommersi sotto l'olio e questo permette la conservazione degli stessi senza il formarsi di elementi, diciamo, poco gradevoli....
Spero di avervi deliziato abbastanza ed essere riuscita a farvi venire voglia di prepararli. Infatti, come potrete immaginare, il sapore non ha assolutamente nulla a che vedere con quello dei pomodorini secchi comperati (e non fatevi ingannare dalle etichette: pugliesi, originali, etc...).
Il sapore dei pomodorini secchi VERO lo potrete assaggiare solo in questo modo, ossia preparandovi il vostro barattolino da sole!!!
Un consiglio:
Il barattolino io lo lascio in dispensa anche un mese chiuso. Una volta aperto poi lo consumo abbastanza velocemente lasciandolo sempre in dispensa. Oppure se devo conservarlo più a lungo, una volta aperto lo tengo in frigo.

PS: Anche questo barattolino è ottimo per gli ormai all'ordine del giorno, pacchettini regalo. Nei prossimi giorni vi illustrerò qualche esempio di questi barattolini decorati in confezioni regalo.

2 commenti:

  1. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  2. Gentile Vincent.
    Ti ringrazio davvero per l'attenzione nei confronti del mio blog. Il tuo messaggio rende orgogliosa me e Mondo Zucchino.
    Avere il mio blog nel ventaglio di quelli segnalati su Petitchef, è davvero un onore inatteso. Inoltre, devo dire che ho già avuto modo di consultare Ptitchef.com in passato e per questo ti faccio i miei complimenti.

    Per tutte queste ragioni ho provveduto ad iscrivere Mondo Zucchino al link segnalato ed ho inserito immagine e collegamento di Ptitchef sul mio blog.

    Ringraziandoti ancora ti saluto e colgo l'occasione per fati i miei più sentiti auguri di Natale ed Anno nuovo.

    Cecilietta
    Mondozucchino

    RispondiElimina

Se ti ha colpito qualcosa di Mondo Zucchino, lascia pure un commento, io sarò felice di risponderti!